Stampa
Visite: 43791

moto guzzi2Il Museo Moto Guzzi raccoglie una ricca collezione di oltre 150 pezzi fra moto di serie, moto sportive, prototipi sperimentali e motori, che si alternano in un percorso cronologico a testimonianza della gloriosa storia del marchio lariano.

Nel cuore della vecchia fabbrica di Mandello del Lario, dove il mito dell'Aquila nasce nel 1921, l'area espositiva riservata alle moto di serie offre uno spaccato dell'evoluzione economica e sociale del nostro Paese nell'ultimo secolo: è il caso della mitica Norge del 1928, la prima gran turismo nella storia della motocicletta, progettata da Carlo Guzzi insieme al fratello Giuseppe, delle Guzzi serie Sport e GT degli anni Trenta, dell'Airone, ovvero la moto di media cilindrata più diffusa in Italia dal 1939 al 1957, o ancora del Falcone, il sogno di tutti i motociclisti degli anni Cinquanta. Moto Guzzi è entrata nella storia anche per i veicoli che hanno caratterizzato la mobilità degli italiani nel dopoguerra, come la Motoleggera 65 (Guzzino) e il Galletto, reinventando il concetto stesso di moto sportiva con la V7 Sport, dotata di un motore bicilindrico a V di 90°. Accanto a pezzi unici come la prima motocicletta costruita da Carlo Guzzi nel 1919, la sola a portare la sigla G.P. (Guzzi-Parodi), e ad esemplari celebrati in tutto il mondo come la Otto Cilindri 500 del 1957, nata dal genio di Giulio Cesare Carcano, il museo propone anche una selezione di filmati storici intitolata "Il suono della passione". Adiacente all'esposizione, potrete scoprire infine la Galleria del vento di Moto Guzzi, l'unico impianto a livello internazionale per la prova aerodinamica dei motocicli. www.motoguzzi.it

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.    Info   
DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd