Contenuto principale

morterone 2Il Museo di Arte Contemporanea di Morterone nasce a metà degli anni Ottanta del secolo scorso per volontà dell'Associazione Culturale Amici di Morterone con l'intento di presentare nel territorio del comune, il più piccolo di Italia situato ai piedi del Resegone, e al centro delle riflessioni del poeta Carlo Invernizzi, una serie di opere di scultura e pittura di artisti italiani ed europei, creando un vero e proprio museo all'aperto nel rispetto del paesaggio incontaminato.

Gli interventi che decine di artisti hanno realizzato, sono rappresentativi di un'eccellenza creativa italiana e internazionale. Essi si pongono come possibilità concrete di un fare dell'uomo, che non sia prevaricatore o estraneo alla natura, ma in un dialogo con essa, in grado di fornire inedite e significative direttrici interpretative a coloro che la abitano e percorrono. L'integrazione tra arte e natura si dispiega in luoghi incontaminati che permettono il libero svilupparsi della creatività tesa all'affermazione di una fondamentale identità tra uomo e natura, come sottolineato dai curatori da Epicarmo Invernizzi e Francesca Pola.